B-Up, la tecnica lifting per i glutei

Ecco come ottenere un lato B da favola

Scritto dalla
REDAZIONE

Sta arrivando l’estate ed è tempo di ritocchini, per sfoggiare in spiaggia un fisico invidiabile. 
L’aspetto del cosiddetto lato B è sempre molto importante e, pertanto, sono in aumento gli interventi per migliorarlo. 

Beh… in tutta sincerità, chi non vorrebbe un fondoschiena da urlo?
Oggi, sollevare i glutei è possibile, grazie a dei fili.

Questa tecnica innovativa si chiama B-Up.
In questo modo il risultato è naturale, meno invasivo rispetto alla gluteo plastica. 
B-Up rappresenta un’assoluta innovazione per rimodellare il fondoschiena e combattere la forza di gravità, nel campo della chirurgia estetica.
Capiamo meglio come ottenere questo risultato. 

Il Dott. Raoul Novelli spiega come avviene l’intervento:“Il lifting del sedere è ottenuto tramite l’inserimento sottocute di fili permanenti, perfettamente biocompatibili e di garantita efficacia. Il filo, ancorandosi ai tessuti, svolge un’azione di sostegno. La tecnica B-Up consente di migliorare la forma dei glutei e risollevarli. L’intervento dura circa un’ora e dopo 3/4 giorni si può riprendere una vita normale, ad eccezione dell’attività fisica, per la quale bisognerà attendere un mese circa.”

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.