Apre un nuovo polo dedicato all’arte contemporanea a Venezia

A Palazzo Diedo il collezionista Berggruen inaugurerà in occasione della Biennale Arte

Scritto dalla
REDAZIONE

Palazzo Diedo, acquistato dall’intellettuale e fondatore del 21st Century Council for the Future of Europe e del Museo Berggruen a Berlino, Nicolas Berggruen, avrà una nuova vita. L’importante immobile veneziano, situato nel sestiere di Cannaregio, diventerà un nuovo spazio artistico contemporaneo.

Sarà, infatti, adibito all’esposizione delle collezioni di Berggruen e ai suoi progetti.Il curatore sarà Mario Codognato. La prima mostra nell’edificio del 18’ secolo, sarà quella di Sterling Ruby con un murales. Debutterà durante la 59^Biennale, il 20 di aprile 2022. Il palazzo attualmente è in fase di restauro, sotto la supervisione dell’architetto Silvio Fassi e aprirà ufficialmente nel 2024.

La visione del filantropo Nicolas, esponente di una storica famiglia europea, è volta alla creazione di arte a Venezia, città per la quale nutre un particolare sentimento. Nella città lagunare in passato ha già acquisito la “Casa dei Tre Oci” alla Giudecca.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.