1 settembre: entra in vigore il “green pass”

Obbligatorio per molte attività, ecco le regole

Scritto dalla
REDAZIONE

La tanto discussa certificazione verde, chiamata “green pass”, diventa obbligatoria per seguire le lezioni all’università o insegnare nelle scuole, prendere treni ad alta velocità (Trenitalia e Italo), salire su un aereo o una nave, andare in palestra o in piscina, oppure entrare allo stadio.

Da oggi, infatti, entrano in vigore le regole del decreto del 6 agosto 2021.

Per il trasporto pubblico locale e regionale (metro, tram, autobus, treni regionali), invece, non sarà necessario avere la certificazione verde.

A scuola, agli insegnanti sarà necessario il green pass, mentre agli studenti no.

Le lezioni si svolgeranno con mascherina obbligatoria, in presenza, ed è vietato l’accesso agli istituti con una temperatura corporea superiore a 37,5 °.

Insomma, sono tante le contraddizioni di questa nuova norma, al di là di chi è favorevole e chi no al vaccino.

I sistemi per ottenere questa carta lasciapassare sono tre:

-esito negativo di un tampone antigenico o molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti (durata della certificazione: 48 ore)
-vaccinazione (durata a seconda se si è effettuata
-guarigione dal Covid-19 (durata della certificazione: 6 mesi)

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.